Dopo l’incontro con Bersani, Vendola chiarisca. Dichiara: “il populismo sta portando Di Pietro alla deriva.”
Oggi Vendola si è incontrato con Bersani, dopo che quest’ultimo ha presentato ieri la “Carta d’intenti” per una futura coalizione di governo.
Terminato l’incontro sono uscite svariate agenzia di stampa che attribuivano a Vendola dichiarazioni assai forti nei confronti di Italia dei Valori.
Tra esse ad esempio questa:
-
  ==SEL: VENDOLA, DI PIETRO ORMAI POLEMISTA; HA   PROSPETTIVE DIVERSE =
(AGI) - Roma, 1 ago. - Nichi Vendola rompe con Di Pietro e l'IdV. Poche parole sono bastate per seppellire definitivamente la foto di Vasto: "Di Pietro non sta mostrando molto interesse per questa prospettiva", ha spiegato Vendola parlando del rilancio di un progetto di centrosinistra: "Il suo atteggiamento e' prevalentemente da polemista e mi dispiace per il popolo dell'IdV, ma il suo propagandismo esasperato rischia di portarlo verso una deriva". (AGI) Mol/Msc 011239 AGO 12
Più tardi è uscito un altro comunicato, che riporto di seguito:

SEL. VENDOLA: NESSUNA SVOLTA, NESSUNA APERTURA ALL'UDC

(DIRE) Roma, 1 ago. - "Nessuna svolta, nessuna apertura all'Udc.
Leggiamo in alcuni titoli di agenzie di stampa, e di alcuni siti online che Nichi Vendola avrebbe aperto all'alleanza con l'Udc, che siamo alla svolta, che avrebbe scaricato Di Pietro.
Invitiamo tutti a non equivocare le parole del leader di Sel: semplicemente ha ripetuto le stesse parole che negli ultimi mesi sono state dette sul tema delle alleanze. Non vogliamo subire veti, non poniamo veti ne' ultimatum a nessuno. Ma occorre essere chiari: se si e' d'accordo nel superare le politiche liberiste delle destre, se si vogliono difendere i diritti sociali e l'equità sociale a partire dall'art.18, se si vogliono difendere i diritti civili a partire dai diritti delle coppie di fatto e gay, tutti sono benevenuti". Lo precisa l'ufficio stampa nazionale di Sel

(Com/Vid/ Dire) 12:57 01-08-12

Ora, ci pare evidente che se quelle indicate da Vendola sono questioni dirimenti, Italia dei Valori ha sempre avuto quelle proposte nel suo programma elettorale. In tal caso non dovrebbe esserci alcun problema.
In caso contrario Vendola spieghi con chiarezza quale sia il suo punto di vista. Lo deve a noi di Idv, ma anche a tutti i suoi potenziali elettori.
Su questioni come queste non è lecito lasciare margini a dubbi.

Commenti   

#3 carliar 2012-08-03 03:33
Caro On. Antonio Borghesi,
La ringrazio della pronta e gentile risposta,
Leggo :
« Il mio dubbio è che così rischiamo di essere solo un movimento di protesta, che non conterà nulla e non riuscirà a cambiare di una virgola l'attuale società.»
Assumo che Lei di fatto sta dicendo :
« sono certo che senza alleanza con il PD, con la UDC di Casini (e con il PDL?),
la nostra IdV non conterà nulla e non riuscirà a migliorare la società da essi montata.»
Penso al contrario che invece di votare le fiducie di Monti
noi di IdV dobbiamo avere fiducia nel popolo italiano, che,
anche se non lo rivela nelle inchieste mal organizzate,
sa vedere e capire dove stanno di casa l’onestà, la giustizia e la solidarietà,
e dove invece le mezze parole, l’arte del pragmatismo e la disponibilità al compromesso,
si chiamano Inciucio e basta.
Sommiamo a tutto questo la capacità dei legislatori di IdV,
come per magnifico esempio la Sua Contromanovra,
sommiamo ancora l’anelito di milioni di lavoratori, di sfruttati, di precari, di senza lavoro,
di pensionati, di esodati,
ed avremo non la Speranza, bensí la Certezza della vittoria.
Mille auguri, caro On. Borghesi, per il 3º Risorgimento della nostra Patria !
Carlo Mascarino, da La Plata.
obestàgiustiziasolidarietà
#2 Antonio Borghesi 2012-08-02 10:19
Il mio dubbio è che così rischiamo di essere solo un movimento di protesta, che non conterà nulla e non riuscirà a cambiare di una virgola l'attuale società. Sarebbe il fallimento più grande per chi intende la politica come servizio e come modo per cambiare in meglio la società.
#1 carliar 2012-08-02 04:53
Caro On. Borghesi,
Penso che ciò che è stato detto è stato detto, è ciò che davvero si pensa,
e che i comunicati stampa sono soltanto un modo non attendibile di tornare indietro.
Vendola ha poco da chiarire, andrà con il terzo polo creato da Casini,
e non sarà lui chi sarà in grado di dire chi è benvenuto.
Ora questi ricercatori di voti al centro hanno assunto il nome di Polo della Speranza
Lo facciano pure, che vivano di speranze.
Noi di IdV siamo invece gli unici a poter dire che siamo il Polo della CERTEZZA :
Noi abbiamo la certezza che siamo dalla parte dei cittadini, dei lavoratori, degli sfruttati, dei precari, dei senza lavoro, dei pensionati.
Carlo Mascarino, da La Plata.

Solo gli utenti registrati possono scrivere commenti.
Effettua il login o registrati.