Ecco i titoli dei giornali on line di oggi. “…stop a benefit illimitati per gli ex presidenti del Senato”, “Via i benefit a vita degli ex presidenti del Senato”, “Palazzo Madma taglia i benefit per gli ex presidente del Senato”, e così via.
Chiariamo intanto di cosa si tratta: in virtù di chissà quale motivazione gli ex Presidenti di Camera e Senato avevano diritto vita natural durante a benefici di non poco conto: segreteria di quattro persone, auto blu, ufficio all’interno del palazzo ed in qualche caso anche un’abitazione.
Quando viene fuori una cosa così eclatante pare evidente che tutti gli italiani non potrebbero che dire: “interrompiamo questo sconcio e questo furto ai danni dei cittadini”. Ciò significa in altri termini eliminiamo definitivamente questo privilegio.
E invce no. La protervia della casta pensa che basti un piccolo taglietto per aquietare la gente inferocita. E Schifani, novello Houdini (uno dei più grandi prestigiatori della storia), dichiara in pompa magna di aver attaccato i costi della politica. E così pensate un po’ quale grande sforzo sarà intrapreso. Questi benefici continueranno ad esserci ma “solo” per dieci anni. Pensate che sforzo!
Per evitare che qualche ex presidente andasse in crisi di abbandono si è creata persino una norma transitoria che permette comunque di arrivare alla fine della legislatura per coloro a cui sarebbero scaduti i 10 anni. Si tenga presente che attualmente fruiscono del beneficio ex presidenti rimasti in carica solo 2 anni (come Carlo Scognamiglio dal 94 al 96 e Franco Marini dal 2006 al 2008) ed altri due che hanno ricoperto la carica per 5 (Nicola Mancino dal 1996 al 2001 e Marcello Pera dal 2001 al 2006).
Insomma un altro caso che dimostra quanto la casta sia coriacea nel mantenere i perivilegi di cui gode!

Commenti   

#3 sandros 2012-02-29 12:42
Che vergogna ! ! Tutto è fatto per la creazione di privilegi. Anche se il momento non è più tale da poterci permettere certi sprechi.
#2 franco antongiovanni 2012-02-29 12:23
E'la solita vergogna. Queste cose sono da regolamento interno che possono farsi i senatori a loro piacere oppure abbisognano di una approvazione superiore?
Il presidente della Repubblica Napolitano ed il presidente del consiglio Monti non possono proprio intervenire?
#1 Fagone 2012-02-29 09:01
Quando un incarico termina dovrebbero terminare TUTTI gli emolumenti, benefit e privilegi dell'incarico. Almeno per "i comuni cittadini mortali" è così. Questi si mantengono stipendi, privilegi e benefit vari.................finchè la gente sopporterà !!!!!

Solo gli utenti registrati possono scrivere commenti.
Effettua il login o registrati.