Proprio ieri paventavo ciò che oggi è accaduto. Era proprio meglio che Berlusconi non fosse andato a Bruxelles a rappresentarci, lasciando che fosse a farlo qualcuno con più credibilità, ad esempio il Presidente Napolitano. Il nostro eroe ha continuato a dichiarare il suo ottimismo, persino di essere certo di aver convinto la Merkel.

Ma, come scrive La Repubblica la Merkel e Sarkozy in conferenza stampa dichiarano: "Abbiamo incontrato Papandreu e Berlusconi e abbiamo ricordato loro le responsabilità che hanno tutti i paesi in questo periodo di crisi", ha detto il presidente francese Nicolas Sarkozy nel corso della conferenza stampa congiunta con la cancelliera tedesca Angela Merkel, al termine della riunione del consiglio europeo. I giornalisti hanno chiesto ai due leader se avessero fiducia nel premier italiano. La Merkel, leggermente imbarazzata, ha risposto timidamente sì, ma subito dopo ha incrociato lo sguardo eloquente di Sarkozy ed entrambi sono scoppiati a ridere. E' stato il presidente francese a spiegare: "Abbiamo fiducia nell'insieme delle autorità italiane, nelle istituzioni politiche, economiche e finanziarie del paese".

Come si sente dal sonoro tutta la sala stampa si è messa a ridere.

Penso che mai, nella storia diplomatica del nostro Paese, un Presidente del Consiglio sia stato dileggiato in questo modo.

E' lui il vero responsabile del nostro fallimento e delle umiliazioni giornaliere che siamo costretti a subire. Si dovrebbe procedere alla sua interdizione per palese incapacità.

Commenti   

#5 adoadome 2011-10-24 22:35
se una persona prima fa il baciamano e poi lo bombarda, ti fa capire che e solo unA persona di merda

e non e degna di nessun altro commento senza vedere il resto dellla sua vita

e voi vi stupite ancora ?? :P
#4 Fagone 2011-10-24 18:58
Egregio Onorevole,
personalmente NON credo che avrebbe fatto meglio a stare a casa, e per due ragioni: la prima è che il cavaliere ha la responsabilità della governance del nostro Paese e bisogna lasciargliela tutta(finchè si può); la seconda ragione è che finalmente, e purtroppo, abbiamo tutti avuto una conferma: non ci siamo e, men che meno, non riesce più a convincere nessuno. Anche per noi cittadini ci sarebbe da ridere, e a crepapelle, se non fosse che dobbiamo piangere, considerato tutto quello che stiamo passando, dalla mancanza di lavoro al conto in banca che si assottiglia, nelle migliori ipotesi. Personalmente avevo preventivato, già quattro anni fa, che avremmo avuto dei guai a rieleggere quella parte, ma tant'è: gli italiani se non toccano non credono. E ora tocchiamo tutti, purtroppo.
#3 carliar 2011-10-24 17:54
Va bene che se la ridano del pagliaccio SB, ma anche loro sono due pagliacci, dal caso messi alla guida dei due più forti Paesi d’Europa, incapaci però di pensare ad altro che proteggere le loro insaziabili banche, invece dei cittadini propri ed europei, e dimentichi dell’idea di unità europea di Adenauer, che ad oggi appartiene più a noi italiani che ad essi.
Carlo Mascarino, da La Plata.
#2 sfitta 2011-10-24 10:19
E' all'insieme triste e farsesco, drammatico e grottesco, ossimoro di una società decadente sotto tutti i punti di vista.Il segnale che la misura è colma e che l'uomo è solo è venuto già da tempo sia dalle gerarchie ecclesiastiche, sia, e in misura oserei dire persino "tracimante", da Confindustria.Il vero problema è che pochi sembrano volere al governo le attuali "facce da opposizione" non in grado, a mio avviso, di maturare una sintesi credibile.Idv ha parzialmente riscattato gli indubbi scivoloni, molto gravi, fatti portando in parlamento dei cialtroni-accattoni che ora per fortuna non ci sono più. Lo ha fatto sia per l'azione di parlamentari decisamente più credibili (tra ai quali senz'altro il titolare di questo blog) che con azioni vincenti concrete come i referendum dello scorso anno e di questo.Tuttavia temo, e mi spiace molto, che non basterà a quanto sembra delineandosi, quel "muoia Sansone e tutti i filistei" che tutti appiattisce in un unico calderone.Ne vedremo delle belle, anche sulle alleanze...Intanto godiamoci, tristemente come colui che si priva dei gioielli di famiglia per far dispetto alla moglie,queste figuracce di Berlusconi.Ricordiamo però agli amici francesi che hanno circa un terzo del nostro debito pubblico e che debitore e creditore, a questo livello, fanno sempre la stessa misera fine.
Stefano Fittà
#1 carliar 2011-10-24 03:43
Per fortuna le “umiliazioni giornaliere” non le subiamo noi di IdV, bensí il Satrapo e quella percentuale di italiani (ormai meno della metà) che continuano ad appoggiarlo credendo che gli convenga.
Sono come Mussolini che credeva che la bomba atomica di Hitler lo avrebbe portato alla vittoria.
Cordiali saluti.
Carlo Mascarino, da La Plata.

Solo gli utenti registrati possono scrivere commenti.
Effettua il login o registrati.