Tutti nel Centro Destra parlano di riforme istituzionali ma ogni esponente ne dà una versione diversa da quella dell'altro e non esiste una proposta condivisa tra loro. In attesa,  Idv dice ciò che sarebbe pronta a fare subito! Se davvero vogliono il dialogo facciano partire subito la discussione sulle riforme, sulle quali tutti sono d'accordo(almeno a parole): la riduzione del numero dei parlamentari!

Commenti   

#2 Tony_C 2010-04-10 12:30
Io sto pensando di rinunciare alla cittadinanza Italiana, a tale proposito ho formato un apposito gruppo su facebook e se saremo in molti, penso che qualche problema glielo creiamo:

SE SAREMO IN MOLTI A RINUNCIARE (O A MINACCIARE DI FARLO), QUALCHE PROBLEMA GLIELO CREIAMO PER DAVVERO: ORA BASTA CON LEGGI AD PERSONAM ED USO PROPRIO DELLE ISTITUZIONI; CHE PENSINO AI CITTADINI !

http://www.facebook.com/?sk=messages&tid=1332032313623#!/group.php?gid=109910662372709
#1 decolle 2010-04-10 12:03
Poi è diventato di moda dire che c’è bisogno di riforme. Ma non è vero: rispettare la Costituzione sarebbe la riforma più auspicabile.
Questo è quanto ha detto Giorgio Bocca in una intervista rilasciata al quotidiano Repubblica di ieri. Riduciamo i parlamentari ? Va bene!
Ma cosa intendiamo proporre per estirpare i costi della corruzione (che si dice ammontino a 60 md ca.)? e per gli "sprechi" ? e per la verifica di congruità delle tariffe applicate nelle varie convenzioni tra pubblico e privato ? Il raggiungimento di tali obiettivi non non renderebbe forse possibile la tanto auspicata riduzione della pressione fiscale ? E inoltre come intendiamo evitare il pericolo di degenerazione in un'Italia divisa in staterelli che rivendicano la loro autonomia politica, economica, legislativa? Assisteremo nei prossimi anni a fenomeni di migrazione interna di massa verso aree più "convenienti" ?
A mio parere IdV deve iniziare ad affrontare questi temi propagandando proposte concrete.

Solo gli utenti registrati possono scrivere commenti.
Effettua il login o registrati.