Ormai non potremo che diventare lo zimbello del mondo. Con tutti i problemi che ci assillano, dall’inflazione mai così alta, che si mangia il potere d’acquisto delle famiglie, all’economia stagnante che non riesce a competere con il resto d’Europa, il governo Berlusconi si preoccupa di coprire un seno ad una copia di un affresco del Tiepolo, scelto come sfondo per la sala conferenze di Palazzo Chigi.
Per una volta, e credo che sia la prima, condivido il giudizio di Vittorio Sgarbi: “Sono dei pazzi….”. L’arte evidentemente spaventa. Poi si è saputo che l’autore di cotanta azione è il Sottosegretario Bonaiuti (il portavoce di Berlusconi) poiché si temeva che quel seno, spesso inquadrato dalle telecamere, potesse urtare la suscettibilità di qualche telespettatore. Siamo giunti a livello di oscurantismo e bigottismo inimmaginabile. Neppure il Papa si è sognato di toccare i nudi messi alla luce dal restauro del Giudizio Universale nella Cappella Sistina. Ma l’ipocrisia che sta alla base della politica di Berlusconi riesce ad andare al di là di qualunque aspettativa. E’ proprio qui il costante imbroglio che viene propinato agli Italiani. Quando penso che quest’uomo divorziato, nella cui casa circolano giornalmente attricette di dubbia moralità e veline in cerca di fortuna, spesso premiate con un posto in Parlamento per i "servizi" resi, si propone come il difensore della Chiesa cattolica. Quando penso che poi egli, spergiuro condannato, non è mai riuscito a spiegare da dove sono venuti gli enormi capitali che ha investito, sono sempre più convinto che il nostro Paese abbia bisogno di una “rinascita morale” che può venire solo da una presa di coscienza collettiva della gente. Quando penso che Berlusconi ha dichiarato ieri “Sono un tycoon. Così do lustro al Paese”, sottolineando che ha la certezza che grazie al lui abbiamo recuperato prestigio internazionale, resto allibito, poiché vicende incredibili come questa gettano l’Italia del ridicolo e portano poi ai famosi giudizi che il governo americano fornisce su di noi ai giornalisti.

Commenti   

#6 marcosisi 2008-08-04 19:02
Sono intervenuto spesso su questo blog, anche in maniera critica, perché è normale avere opinioni diverse e confrontarsi, ma stavolta non posso far altro che sottoscrivere tutto quanto scritto, parola per parola.
#5 laura 2008-08-04 17:39
ma mica pretenderete che la verità, dopo un certo tempo, sia tutta scoperta!
#4 marinoprevi 2008-08-04 12:54
Delle due una:
o siamo al degrado cognitivo,
o siamo al solito giochetto di trovare una distrazione per il popolo affinchè non cerchi di capire il trasversalismo degli enormi affari privati, personali e di lobby.

E intanto l'opinione pubblica internazionale critica giustamente.

Del resto stanno applicando quanto scrisse il conte De Maistre agli inizi del 1800 nelle riflessioni sulla sovranità:

"Non bisogna coltivare la ragione del popolo ma i suoi sentimenti: occorre dunque dirigerlo, e formare il suo cuore e non la sua ragione. Esso deve essere tenuto nel suo stato naturale di debolezza: leggere e scrivere non conviene alla felicità fisica e morale del popolo, anzi non corrisponde nemmeno al suo interesse."

E' vero occorre una "rinascita morale" e della ragione.
I referendum sono un passo in questa direzione.
#3 Annamaria 2008-08-03 22:24
Una domanda. Ma chi aveva scelto l'affresco del Tiepolo come sfondo? Non lui personalmente ? E allora, mi stupisco, non lo aveva visto prima? E qui mi preoccupo.
Certo che se il metodo e le priorità di Governo sono queste, questo Politico non può stupirmi più per esaurimento dello stupore stesso. :sad:
#2 mangiaracina 2008-08-03 22:11
Il premier ha ottime competenze in materia di pubblicita'... e' evidente che il nudo cattura maggiore attenzione.
#1 Stefy11 2008-08-03 22:04
No, non posso crederci!!
Prima si scorge un capezzolo, poi il capezzolo sparisce, abile ritocchino. Altro che turbare la suscettibilità di qualche telespettatore, a mio avviso il Cavaliere aveva timore di non essere al centro dell'attenzione per qualche secondo.
Episodio che lascia senza parole. Siamo alla follia pura.

Solo gli utenti registrati possono scrivere commenti.
Effettua il login o registrati.