E’ iniziata oggi alla Camera la discussione sulla mozione di sfiducia a Berlrusconi. Ecco il testo del mio intervento:

Signor Presidente, il berlusconismo rappresenta uno stile di vita e un modello di società che è la negazione dei valori che stanno alla base dello sviluppo morale e materiale di una nazione.

Il modello Berlusconi è quello della «cricca» che si spartisce i soldi pubblici destinati ai terremotati. Il modello Berlusconi è quello del Ministro Scajola, che scopre che altri gli hanno pagato la casa a sua insaputa. Il modello Berlusconi è quello del sottosegretario Cosentino su cui pende la richiesta di arresto per i suoi rapporti con la camorra. Il modello Berlusconi è quello del sottosegretario Brancher promosso Ministro per farlo sfuggire alla giustizia. Il modello Berlusconi è quello del Ministro Fitto, rinviato a giudizio per peculato, concussione, corruzione e falso. Il modello Berlusconi è quello delle leggi ad personam, come il cosiddetto lodo Alfano, il legittimo impedimento, il processo breve, fatte per sfuggire all'inevitabile condanna per corruzione in atti giudiziari del processo Mills. Il modello Berlusconi è quello delle leggi pro Mediaset fatte apposta per favorire le sue aziende, come il cosiddetto decreto Romani. Il modello Berlusconi è quello di tutti i «berluschini» sindaci ed amministratori locali che usano l'ente locale per i loro affari e, in particolare, per le speculazioni immobiliari. Il modello Berlusconi è quello delle leggi illiberali che favoriscono monopoli ed oligopoli a scapito della libera concorrenza o, come lo scudo fiscale, emanate per favorire i poteri forti dell'economia, gli evasori fiscali, la criminalità organizzata. Il modello Berlusconi è quello delle donne considerate solo in quanto oggetto del piacere del principe, come le escort e le prostitute di casa in via Grazioli o delle serate del «bunga-bunga» ad Arcore (Commenti dei deputati del gruppo Popolo della Libertà).
PRESIDENTE. Onorevole Borghesi, la prego di usare un linguaggio consono a quest'Aula.
ANTONIO BORGHESI. Il modello Berlusconi è quello del porcile creato a Roma dal sindaco Alemanno dove il merito per essere assunti è quello di essere parenti di qualche amico suo o di qualche amico di un suo amico: duemila in due anni (Commenti dei deputati del gruppo Popolo della Libertà). Il modello Berlusconi è quello del Ministro Bondi che fa assumere il figlio della sua compagna e dà una consulenza al suo ex marito dicendo che sono casi umani. Ma non sono casi più umani i 500 mila lavoratori che hanno già perso il posto di lavoro e i 600 mila cassa integrati che stanno per perderlo dopo aver visto i loro redditi ridursi di 8 mila euro all'anno (Applausi dei deputati del gruppo Italia dei Valori - Commenti dei deputati del gruppo Popolo della Libertà)?
Il modello Berlusconi è quello della nuova loggia P3 (Commenti dei deputati del gruppo Popolo della Libertà) di Flavio Carboni, del giudice Lombardi, dell'imprenditore Martino, ma anche del deputato e coordinatore del PdL Verdini, del sottosegretario Caliendo, del magistrato Marconi, del capo degli ispettori del Ministero della giustizia Miller. Il modello Berlusconi è quello dove i forti vengono aiutati a danno dei deboli, i furbi a danno di chi rispetta le regole, i disonesti a danno degli onesti, i mediocri a danno di coloro che meritano.Insomma, il modello Berlusconi è quello della società feudale dove il principe e la sua corte gozzovigliano succhiando il sangue ai cittadini novelli servi della gleba. E siccome il termine feudo deriva dal latino feudum, che a sua volta riprende la radice germanica , che significa bestiame, si capisce come si tratti di un principe che ha nel suo DNA il mercato delle vacche e che, quindi, sa bene come muoversi nella vergognosa compravendita di parlamentari grazie alla quale forse otterrà la fiducia. Sicuramente, però, non avrà quella del gruppo dell'Italia dei Valori (Applausi dei deputati del gruppo Italia dei Valori - Congratulazioni - Commenti dei deputati del gruppo Popolo della Libertà).

Solo gli utenti registrati possono scrivere commenti.
Effettua il login o registrati.