L'altro giorno un inviato di "Striscia la notizia" si è occupato della mia proposta di abolizione del vitalizio dei parlamentari. Lo ha fatto con il tradizionale stile ironico, ma anche pungente, con cui questo programma tratta le vicende politiche.

E' interessante sentire come alcuni colleghi, un ex parlamentare, ed un Sottosegretario si arrampicano sugli specchi.

Tra l'altro due di loro ripetono la tesi (sostenuta nel sito del Pd come giustificazione del loro voto) che la proposta era sbagliata perché fatta attraverso un ordine del giorno. Si trattava invece non di un generico ordine del giorno di quelli che si fanno a corredo delle leggi, ma di un ordine del giorno nella discussione del bilancio interno della Camera. La sua approvazione avrebbe avuto il valore di legge per l'Ufficio di Presidenza che sarebbe stato obbligato a comportarsi di conseguenza.

Infatti il vitalizio dei parlamentari è istituito con una semplice delibera degli Uffici di Presidenza di Camera e Senato e non con una legge.

Commenti   

#13 SFIDUCIATO 2011-01-11 12:06
Carissimo Onorevole vi prego di inserire anche la lista di quelli che percepiscono la lauta pensione ed anche i nomi dei loro familiari cosi vediamo quando vengono a chiedere il voto con quale coraggio si presentano a chi non ha neanche i soldi per fare la spesa.
#12 Roberto A 2011-01-03 20:44
Borghesi,ma come fa a dire che i media non vi danno spazio :-))?Vogliamo andare a contare il numero di apparizioni nei programmi di approfondimento di rappresentanti di IDV?Vedrà che avrà qualche sorpresa
#11 Nicolax2 2010-12-14 00:45
Roberto A. Ho letto i suoi commenti e, non le nascondo, che avevo, già di mio, qualche dubbio. La cosa comunque che salvo è lo spirito dell\'ordine del giorno che, secondo me, tutti i parlamentari avrebbero dovuto cogliere. Accettato il principio, eventuali modifiche o correzioni si sarebbero sempre potute apportare in seguito. Lo ritengo importante perchè solo così si potrebbe iniziare a dare qualche segnale per cercare di evitare il montare di quell\'antipolitica, che potrebbe travolgere ben più di qualche inamissibile interesse di parte quale sicuramente è il vitalizio come è oggi concepito.
#10 Nicolax2 2010-12-14 00:22
On.Borghesi, a me sembra che l\'IDV abbia una discreta visibilità e che comunque, volendo, può spezzare più di una lancia a favore di chi crede. In ogni caso ho trovato il suo ordine del giorno encomiabile, almeno nelle intenzioni, e questa sua risposta tempestiva.
Cordiali saluti
Nicola Magaletti
#9 Roberto A 2010-12-06 16:46
Nicolax2,legga i miei commenti precedenti e avrà le sue risposte...e capirà la strumentalità e la demagogia della proposta di Borghesi
#8 Antonio Borghesi 2010-12-04 18:34
Gentile Magaletti,
non è che a noi di Idv i mezzi di informazione diano spazio. Purtroppo facciamo fatica ad avere visibilità.
Cordialmente.

Antonio Borghesi
#7 Nicolax2 2010-11-30 21:39
On. Borghesi, solo Nicola Magaletti. In data 18/11 l’ho informata che stavo facendo uno sciopero della fame da 18 giorni, per chiedere ai sei deputati radicali perché avessero votato contro il suo ordine del giorno. Ho chiesto a Lei come all’On. Di Pietro di appoggiarmi, nel darmi quella voce che i radicali mi stavano negando perché stavo, sulla mia pelle, perorando una causa comune. Oggi 30/11, dopo un mese, ho deciso di interrompere lo sciopero schifato dal comportamento radicale. Mi è arrivata finalmente una sua mail che mi invita a iscrivermi nel suo forum. Non Le sembra un po’ poco. Al forum avrei potuto iscrivermi anche dopo aver mangiato in intero porco! Recuperi On. Borghesi. Se no, per quel poco che vale, l’accomunerò alla delusione che ho avuto da venti anni di militanza radicale.
#6 Roberto A 2010-11-26 23:04
tra l'altro,lei nel suo primo intervento il 20 settembre,mette pure le mani avanti dicendo:
"Vi è un altro ordine del giorno, che so se già fin d'ora che non potrà essere accolto dal Collegio dei Questori, ma che mi sento di presentare, perché non riteniamo che sia un atto di demagogia: il mio gruppo ci crede talmente tanto che, nella contromanovra all'ultima manovra del Governo, da noi presentata in forma di proposta di legge - che poi non abbiamo potuto far votare in Aula in quanto è stata posta la questione di fiducia, avevamo inserito una norma specifica che riguardava la cosiddetta pensione dei parlamentari, o vitalizio, come la si vuole chiamare."
Mi dica lei allora,che senso ha dire una frase del genere?Dimostra che sapeva benissimo che non sarebbe potuto essere accolto dai questori e che é demagogia...tra l'altro,avete inserito la modifica in un disegno di legge...ma se spetta all'ufficio di presidenza,non puo' essere contenuta in un disegno di legge...no?
#5 Roberto A 2010-11-26 22:35
http://documenti.camera.it/apps/pdfGenerator/getPdf.aspx?idLegislatura=16&sessionId=1064759815
anche nel suo ODG parla di "regime speciale di tipo presidenziale" e citando la sentenza della corte costituzionale dice "ha precisato come «l'evoluzione che, nel corso del
tempo, ha caratterizzato questa particolare forma di previdenza ha condotto anche a configurare
l'assegno vitalizio (...) come istituto che, nella sua disciplina positiva, ha recepito, in parte, aspetti riconducibili al modello pensionistico e, in parte, profili tipici del regime delle assicurazioni private»"
e quindi non é vero che la corte costituzionale ritiene il vitalizio diverso da una pensione,visto che dice che in parte ha recepito aspetti riconducibil al modello pensionistico e in parte profili tipici del regime delle assicurazioni private...diciamole tutte come stanno le cose...lei smentisce perfino quello che ha scritto nell'ordine del giorno.
#4 Roberto A 2010-11-26 21:36
io continuo a pensare che sia una sciocchezza enorme voler togliere il vitalizio a chi già lo prende in base ad una norma...si norma,perchè i regolamenti parlamentari sono norme e hanno valore,altrimenti se cosi' non fosse,non sarebbero vincolanti.Sono d'accordo,invece,per la modifica per il futuro...trovo,quindi demagogica quella parte di proposta su chi già prende il vitalizio e la speciosa cavillaggine nonsense sul fatto del vitalizio non pensione...anche perchè in quella sentenza la corte costituzionale parlava comunque di sistema previdenziale....e chiamandosi comunque vitalizio,il nome avrà pure un senso o no?Vitalizio,qualcosa che serve a vivere,a mantenersi...che facciamo se magari togliamo il vitalizio a qualcuno che ha solo quello come entrata sulla quale aveva fatto affidamento nel programmare la sua vecchiaia?Gli diamo poi la pensione sociale?Suvvia...basta con la demagogia...ne ha già fatta tanta con la contromanovra economica bufala di cui,per sua fortuna,i mass media hanno parlato poco e chi ne ha parlato lo ha fatto senza davvero leggerla e senza aver capito la bufala.Voi su molte cose vi approfittate sull'ignoranza delle persone.

Solo gli utenti registrati possono scrivere commenti.
Effettua il login o registrati.