Così sono intervenuto oggi in aula dopo che il Ministro Vito ha posto la questione di fiducia per la 27esima volta.

Signor Presidente, mi rivolgo al Ministro per i rapporti con il Parlamento, che d'ora in avanti chiameremo il Ministro «alla fiducia», considerato che siamo ormai alla 27esima volta in un anno e mezzo di governo. E ciò, dopo che, nella mattinata, qualcuno ha fatto richiami a toni diversi nei rapporti tra istituzioni e nello scontro tra maggioranza e opposizione. Signori del Governo, il vostro modo di fare violenza è la continua violenza che fate alla Costituzione con questo modo di operare! Aggiungo: siamo di fronte ad un vero e proprio atto di pirateria istituzionale e costituzionale, con un doppio voto di fiducia, prima in Commissione e poi ora in Aula, senza che realmente si possa discutere nel Parlamento italiano, nella massima delle nostre istituzioni democratiche, dei problemi dei lavoratori, dei problemi delle famiglie, dei problemi delle piccole e medie imprese, dei problemi degli artigiani, dei problemi dei professionisti, dei problemi del commercio, dei piccoli commercianti, dei problemi di chi sta soffrendo questa crisi, per la quale bisognava dare delle risposte reali, risposte che voi non solo non date, ma impedite persino di discutere!
Ringrazio il Presidente della Camera, che mai come in questa occasione ha saputo rappresentare non la parte politica da cui proviene, ma il senso delle istituzioni, il senso della Costituzione, che non va cambiata, perché siamo già vicini ad un vero e proprio regime. E se qualcuno immagina d'ora in avanti di strumentalizzare quanto è avvenuto ieri per togliere ulteriori spazi di libertà ai cittadini italiani, ai deputati e alle istituzioni democratiche, si sbaglia: noi saremo qui a difenderle.

Commenti   

#2 katialumachi58 2009-12-16 14:13
Mi è stato riportato che all'interno della manovra finanziaria in discussione, è previsto l'azzeramento (a far data dal 1° Gennaio 2010) di tutti i Consorzi "di scopo" esistenti in Italia, tra i quali - ad esempio - i Consorzi fra Comuni per la gestione degli acquedotti ...
#1 Fagone 2009-12-15 20:50
Egr. Onorevole,
da cittadino Le dico GRAZIE per quanto nel Suo intervento di oggi alla Camera dei Deputati, sulla nuova fiducia richiesta per la Finanziaria. C'è chi fa finta di non vedere e sentire, ma la gente, la gente che lavora e che ogni giorno si deve misurare per vivere in questa crisi, NON SENTE LA POLITICA VICINO. I piccoli commercianti stanno sù a fatica con debiti per non perdere il lavoro; i piccoli professionisti devono anche umiliarsi ogni giorno con clienti che non pagano; per non parlare delle altre categorie. Non si vede nessuna luce nel tunnel e nel tunnel NON arriva nessuna voce da chi ci dovrebbe governare, se non un certo ottimismo che stride con i portafogli che piangono; da chi dovrebbe governare questo Paese che NON potrà mai ripianare il deficit che ieri Bankitakia ha conteggiato essere ormai oltre i 1800miliardi di €. Nella quasi totale mancanza di "timone" la gente si "governa" da sola ed ecco che accadono cose deprecabili, ma che derivano dalla strafottenza, dalla arroganza, dalla ipocrisia.
Ancora GRAZIE per il Suo intervento e per quello che state facendo: RESISTERE, RESISTERE, RESISTERE; SEMPRE !!!
Con stima

Solo gli utenti registrati possono scrivere commenti.
Effettua il login o registrati.