Ho partecipato questo pomeriggio alla Conferenza dei Capigruppo, che è l’organismo che decide il calendario dei lavori d’aula. Il Presidente Fini ha proposto che la prossima settimana non si tengano lavori d’aula adducendo motivi legati alla celebrazione delle giornate “dei morti” e dell’anniversario del 4 novembre.
Pur rimettendomi doverosamente alle decisioni del Presidente ho manifestato il dissenso del Gruppo di Idv, in considerazione del fatto che nelle ultime settimane si è lavorato assai poco. Inoltre nella giornata di ieri in Commissione Bilancio, della quale faccio parte, è stata fatta una improvvisa ed anche eccessiva accelerazione dei lavori, con votazioni che si sono protratte dopo cena fino a tarda ora per concludere l'esame della Proposta di Legge di “Riforma della sessione di bilancio”. Avendo concluso tali lavori il provvedimento era pronto per l’avvio della discussione in aula. Si tratta di un provvedimento corposo e complesso destinato a modificare profondamente il bilancio dello Stato ed a cambiare in modo significativo le procedure della Legge Finanziaria annuale. Certamente esso avrebbe richiesto qualche giorno di discussione per essere approvato. Avevamo inoltre chiesto di portare alla discussione una nostra mozione che impegnava il governo ad attivarsi per raddoppiare da 52 a 104 settimane la Cassa Integrazione, per detassare le tredicesime e per ridurre l’Irap per le piccole e medie imprese. Tutti gli altri Gruppi (compresi Pd e Udc) non hanno invece sollevato alcuna obiezione e si sono dichiarati d’accordo con il Presidente Fini che dunque ha deliberato nel senso indicato. Così la Camera riprenderà i suoi lavori il 9 novembre discutendo, tra l’altro, di una proposta di legge a favore degli animali da compagnia. Noi di Italia dei Valori non abbiamo naturalmente nulla contro gli animali da compagnia, che hanno una degnissima funzione di supporto anche psicologico ai loro padroni. Pensiamo però che sia veramente ridicolo che la Camera dei Deputati discuta dei loro problemi e non invece di quegli “animali a due zampe che si chiamano uomini”, lavoratori e pensionati, che stanno soffrendo con le loro famiglie per una crisi, che a differenza di quanto affermano continuamente Berlusconi, Tremonti, Brunetta, Sacconi e Scajola non è affatto superata ed ha appena iniziato a colpire la gente. Trovo che questa discussione avrebbe dovuto avere, semmai, la priorità su tutto. Ma un governo ed una maggioranza che sono solo capaci di riempire giornali e telegiornali di notizie fumogene ignorano i veri problemi delle persone e le gravi difficoltà in cui oggi molta gente si dibatte. Per questo noi di Italia dei Valori " ci saremo lo stesso e, tenendo fede all'impegno preso qualche settimana fa davanti ai cittadini, devolveremo in beneficenza alla Caritas l'equivalente della diaria di tutti i parlamentari del gruppo per le settimane di lavoro che andranno perse".

Commenti   

#2 Noi Midi 2009-10-30 18:44
Vorrei proporre una "Fondazione Cassa Depositi Volontari Deputati IdV", naturalmente gestita seriamente e le somme depositate distribuite, dopo seria e documentata relazione visionata da organi preposti, la consegna di quelle cifre che siano di sostegno alle persone in dificoltà?
Naturalmente pubblicando le somme e ed il fine (medicine, vestiario, pagamento bollette. ecc.) e la reperibilità di chi ha fruito di tale sostegno.
#1 lormar2 2009-10-30 01:42
Non potreste pubblicare come IDV una Hall of shame dei deputati e senatori assenteisti che pesano sulla efficienza dei lavori quanto la settimana bianca (cfr scudo fiscale )

Solo gli utenti registrati possono scrivere commenti.
Effettua il login o registrati.