Scusate se per una volta utilizzo il blog per parlare di me. Ieri OpenPolis, una associazione che esegue il monitoraggio basato sulle stime del sito Openparlamento.it, ha presentato il rapporto "Camere Aperte 2011" con le nuove classifiche della “produttività” dei parlamentari. Sono risultato al primo posto di 630 deputati per "Indice di produttività" (con il punteggio di 780). L’associazione indipendente non pretende di quantificare la “buona politica”, ma vuol dare ai cittadini uno strumento per valutare l’operato di chi siede in Parlamento a rappresentare i cittadini italiani. I criteri che vengono presi in considerazione per la definizione dell'algoritmo dell'Indice di Produttività sono la tipologia dell’atto presentato da un parlamentare, il consenso ricevuto dallo stesso, il suo iter, la partecipazione del parlamentare ai lavori. Ad ognuno di questi criteri vengono associati dei parametri, indicati nella tabella, che combinati tra loro permettono di attribuire a ciascun deputato e senatore un valore numerico per ogni atto presentato in Parlamento o di cui sono stati relatori.

E' per me una grande soddisfazione, che voglio tuttavia condividere con tutto lo staff del gruppo, che mi sopporta con pazienza e che metto spesso sotto pressione (sia l'Ufficio Legislativo che l'Ufficio Stampa). Un particolare "grazie" poi a Marilena Quintarelli, che in qualità di assistente, collabora con me per tutta l'attività come singolo parlamentare.

Questa in sintesi l'attività svolta:

tipo di atto: Primo firmatario: Co-firmatario Relatore
disegno di legge 28 81 4
mozione 10 84 -
interpellanza 2 43 -
interrogazione a risposta orale 8 49 -
interrogazione a risposta scritta 162 23 -
interrogazione in commissione 7 4 -
risoluzione in assemblea - 8 -
risoluzione in commissione - 4 -
risoluzione conclusiva - 2 -
odg in assemblea 60 121 -
emendamenti Ico-new 1645 2550 -

Motivo di orgoglio è poi il fatto che nella classifica per Gruppi parlamentari Idv risulta al primo posto sia alla Camera che al Senato

Commenti   

#5 elfelvis 2011-03-01 21:59
stima e rispetto
#4 Agostino 2011-03-01 21:29
Complimenti per il dovere compiuto.
#3 francoguerrazzi 2011-03-01 20:30
Noto con dispiacere che qualcuno dica che hai fatto solo il tuo dovere come rimprovero per quello che hai scritto. Vorrei puntualizzare una cosa,che se hai messo al corrente di quello che hai fatto hai fatto solamente il TUO DOVERE, quello d'informare il tuo elettorato che altrimenti non ne verrebbe mai a conoscenza, prima ,quando esisteva una legge elettorale diversa i parlamentari eletti dovevano dimostrare nel suo collegio quello che facevano se volevano riavere il consenso,oggi non esiste più perché tanto chi i candidati vengono scelti dai segretari dei partiti,perciò non interessa più fare il proprio dovere, basta sedere in parlamento e votare secondo le direttive del premier, questa è la politica attuale. Rinnovo il mio plauso ed anche un ringraziamento perchè facendo come dice qualcuno il tuo dovere fai l'interesse del popolo Italiano...GRAZIE
#2 scout 2011-03-01 17:28
caro Onorevole un detto veneziano dice "chi si loda si sbroda". In 13 anni di C.Comunale non ho mai esaltato quello che ho fatto. Ho fatto solo il mio dovere. Sono gli altri che fanno poco. Lavoro tanto per gli altri anche oggi che sono fuori dalla politica ... e senza prendere quello che prende un onorevole che lavori o meno. Personalmente avrei solo detto. "ho fatto il mio dovere, nulla di meno nulla di più".
#1 Fagone 2011-03-01 12:20
Egregio Onorevole,
Le faccio i miei sinceri complimenti per tutto il lavoro che Lei svolge. E' motivo di orgoglio da un lato, e dall'altro, è motivo di critica verso tutti quei parlamentari che NON svolgono appieno la propria attività, per la quale vengono eletti e profumatamente pagati. Tra l'altro, NON si capisce il perchè sul cittadino debbano gravare i costi di parlamentari che, invece di svolgere la propria attività politica, dedicano il proprio tempo alla propria attività di avvocato, in difesa di imputati nei Tribunali nazionali. Sarebbe oltremodo decoroso e moralmente giusto che certe persone rinuncino al proprio "stipendio" a favore, magari, di organizzazioni umanitarie che hanno tanto bisogno. Ancora complimenti a Lei ed al Suo valido staff.

Solo gli utenti registrati possono scrivere commenti.
Effettua il login o registrati.