Alla chetichella, come di solito fanno i ladruncoli, e nell’ultimo giorno di attività parlamentare, per di più in una giornata nella quale il maltempo ha impedito a molti di essere presenti,
la Commissione Bilancio della Camera, senza i rappresentanti di Idv, che non hanno voluto essere coinvolti nella porcheria, ha approvato la spartizione di 100 milioni di euro, frazionati in oltre 700 microinterventi , di dubbio contenuto e che certamente poco incideranno sulla vita dei cittadini. Le formule degli interventi sono le più diverse, ma sempre molto generiche, in modo poi di poter utilizzare il denaro come meglio si crede: riqualificazione impianti e risanamento ambientale, miglioramento ambientale( anche da 20.000 euro) , contributi per interventi finalizzati allo sviluppo, restauri, parrocchie e conventi, costituzione di osservatori , promozione di prodotti tipici (50.000 euro), contributi ad associazioni, verde pubblico (anche 10.000 euro), persino ricostruzione di dune. Si sfiora poi il ridicolo quando si giustificano gli interventi come investimenti: ristrutturazioni di municipi (da 35.000 euro), interventi su infrastrutture o strade (da 22.000 euro), contrasto all’inquinamento di acqua marina, realizzazione di circonvallazioni, realizzazione di centri pediatrici, persino azioni di cooperazione internazionale, bonifiche ambientali (da 20.000 euro), parcheggi(da 22.000 euro), impianti sportivi, realizzazione di centri di ricerca(50.000 euro), interventi per il rilancio del turismo, costruzione di poli di sicurezza, riordino idraulico di corsi d’acqua(20.000 euro), realizzazione di laboratori educativi (50.000 euro), progetto salvaguardia via Appia (30.000 euro), ammodernamento sala convegni(30.000 euro). E’ appena il caso di dire che con gli spiccioli dati in molti casi non si aprirà neppure il fascicolo della pratica. Ma sicuramente di accontenterà qualche amico che riceverà l’incarico di aprirlo. Insomma il solito scandalo di micro interventi clientelari votato da maggioranza e opposizione compiacente, che Italia dei Valori era riuscita a bloccare durante il governo Prodi, facendo abrogare la legge “mancia”. Il governo Berlusconi l’ha immediatamente ripristinata, con l’intento forse di dare le briciole ai deputati affamati della sua maggioranza, in modo da poter agire indisturbato per fare i “veri affari” che gli interessano, quelli da miliardi di euro.

Commenti   

#4 fcalvanella 2009-12-23 20:44
Buon Natale e felice Anno Nuovo
#3 spiarmy 2009-12-23 20:32
M'incuriosisce molto il finanziamento per la ricostruzione delle dune. Di che si tratta?
Auguri a quell'Italia che, durante le feste, muore dal freddo. A quell'Italia che stringe la cinghia. E' il destino delle minoranze in un paese dove la solidarietà s'è persa ed ognuno lotta per la sopravvivenza.... senza pudore!
#2 j.skid 2009-12-23 19:31
Se un tempo esisteva la caienna, andrebbe riabilitata, ma cosi ci additano come Giustizialisti, allora siamo obbligati ad accettera che chi viene riconosciuto colpevole di gravi reati, venga data una lieve pena e per non farci mancare nulla, visto le attenuanti generiche, gli riduciamo pure la pena, come è accaduta nella sentenza di Rudy Ghedè, la Knox e fidanzato, mettiamo fuori ladri e assassini con il processo breve per salvaguardare il Premier, grazie anche agli inciuci del baffetto Dalema, riproponiamo costituzionalmente un nuovo lodo Alf ano, grazie al Casinaro del UDC, la lega Nord usa fondi pubblici con la cassa integrazione per ripianare il malloppo fatto sparire dalle casse del suo quotidiano, per una alleanza con Raffaele Lombardo tra il 2005 e il 2006, diamo adito alla Fiat di de localizzare in Polonia o in altri paesi con il costo della mano d\'opera basso, ma poi gli consentiamo di riportare quelle stesse auto per riverderle in Italia, che se le vedano in quegli stessi paesi e qui in Italia lasciamo che altre case costruttrici instaurino un mercato alkl\'insegna di patti chiari e amicizia lunga, dando lavoro ai nostri disoccupati e al diavolo la Fiat.
Se esiste la caienna, anche se mi chiamano Giustizialista, sarebbe il giusti inferno della mala politica.
by
Naturalmente on. borghesi, le Auguro un Buon Natale e Felice anno nuovo

ps. Qualora vorrebbe contribuire con il panettone della solidarietà, può mandarlo a Francesco dragotta
Via Antonio Sant\'Elia, 32
20148 - Milano 3332402564
cassa integrato de La Padania
organo ufficiale della Lega Nord
#1 cinogad 2009-12-23 19:17
Perchà non fate una interpellanza parlamentare su questo abuso di poteri clienterali ???
Cosa conta solo uno sfogo su di un blog ?
Solo x darvi un pò di lustro a pochi che riescono a leggervi ???
Ma vivaddio dimostrate serietà e non sospetto che,nei fatti,voi approviate questi abusi.

Solo gli utenti registrati possono scrivere commenti.
Effettua il login o registrati.