Il decreto anti-crisi approvato ieri, dopo la blindatura con la  "fiducia", è una sintesi perfetta del modo di governare di questa maggioranza e di questo governo.
Hanno fatto poco per i lavoratori dipendenti : qualche mese in più di cassa integrazione, qualche possibilità in più per i contratti di solidarietà. Noi avevamo proposto una più forte estensione degli ammortizzatori sociali e incentivi alle imprese che non ricorrono alla cassa integrazione
Hanno fatto poco per le piccole e medie imprese: una specie di bonus fiscale per gli acquisti di determinati beni strumentali, detassazione insignificante per gli aumenti di capitale. Noi avevamo proposto detassazione totale degli utili passati a capitale, forti incentivi fiscali alla crescita dimensionale delle imprese
Hanno fatto poco per gli obbligazionisti e azionisti Alitalia: solo il 70% del valore nominale tra 3 anni per i primi, e circa 2,5 Euro per azione ai secondi. Noi avevamo proposto il 100% per gli obbligazionisti ed il doppio per gli azionisti
Hanno fatto poco per i cittadini, gli artigiani, i commercianti, le piccole imprese nei loro rapporti con le banche: qualche modesta limitazione alle condizioni contrattuali. Noi avevamo proposto l’obbligo di comunicare il Siaeg (Saggio di interesse annuo effettivo globale): sarebbe stato uno strumento rivoluzionario per conoscere immediatamente i veri costi addebitati dalle banche
Hanno fatto nulla per i precari: noi avevamo proposto l’estensione ad essi degli ammortizzatori sociali previsti per i lavoratori a tempo indeterminato
Hanno fatto nulla per la ricerca, l’innovazione e l’università: noi avevamo proposto la detassazione degli investimenti in ricerca fatti dalle imprese attraverso le università
Hanno fatto nulla per le famiglie: noi avevamo proposto un aumemto del potere d’acquisto delle famiglie e la restituzione del fiscal drag
Hanno fatto danni ai terremotati dell’Aquila: dovranno pagare dall’inizio del prossimo anno le tasse arretrate, sospese a causa del sisma. Noi avevamo proposto lo stesso trattamento previsto per i terremotati di Umbria e Marche
Hanno fatto molto per gli evasori fiscali, i mafiosi, i corruttori: potranno riportare in Italia a costi irrisori i capitali che detengono illegalmente all’estero, frutto appunto di evasione fiscale, di falsi in bilancio, di proventi di attività criminali. Noi avevamo proposto la lotta all’evasione fiscale introducendo misure di tracciabilità totale dei pagamenti.
Hanno fatto molto per gli speculatori: potranno tenere i dipendenti in cassa integrazione e farli lavorare allo stesso tempo. Noi avevamo proposto incentivi per chi non ricorre alla cassa integrazione
Hanno fatto molto per il Ponte di Messina(cioè per la mafia): hanno prevelato 1,4 miliardi di Euro destinati alle Aree Sottoutilizzate per trasferirli a quella iniziativa assurda, che servirà solo ad ingrassare la criminalità
Per questo abbiamo detto NO e diremo sempre NO a questo governo e a questa maggioranza

Commenti   

#1 giulimallei 2009-07-25 20:15
L'Italia è divisa in due: il Nord e il Sud. Il Nord si sta chiudendo sempre più in se stesso e nel suo benessere economico e sbatte la porta in faccia al Sud.
Se i parlamentari del Sud si dessero un po' più da fare la Lega verrebbe messa in minoranza senza ombra di dubbio! Il D.L. anticrisi aumenta questo divario.
Qui in Sardegna tutti stanno perdendo il posto di lavoro e la nostra isola sta diventando un posto per pensionati!

Solo gli utenti registrati possono scrivere commenti.
Effettua il login o registrati.